m.art3

the flash platform company

M.art3: a new Era is coming

Ormai ci siamo, ancora qualche controllo, qualche messa a punto e sarà online. “A new Era is coming”, così Mart3 ha voluto preannunciare  l’uscita del nuovissimo sito, con una veste completamente rinnovata e  che sarà solo una delle novità che nel 2009 coinvolgeranno il nostro Team. Certo perchè a discapito della crisi mondiale Mart3 non ha intenzione di fermarsi ne di rallentare, anzi prevede grandi progetti che stanno già partendo. Anche le partnenership si stanno moltiplicando, nelle quali inseriamo Mutado, Slamcore e SixSigns. Altra importante novità (che mi riguarda in prima persona 🙂 ) è l’ampliamento del team Mart3, con due nuovi giovani “acquisti” della squadra: Davide Fortuna, flash developer  e Marika Mauro, project manager & graphic designer. Quindi iniziamo il nuovo anno con una marcia in più, fiduciosi delle nostre potenzialità e ovviamente con tanta passione.

D.F.

Annunci

Google Chrome – Prime Impressioni

Chrome è il nuovo browser di casa Google rilasciato da poche ore. Essendo open source è aperto alla collaborazione di qualsiasi programmatore e verrà reso disponibile, come detto, a chiunque lo voglia scaricare e implementare.

E’ una applicazione “pulita” in quanto, per molte parti, riscritta da zero con codice e motore innovativi con l’obbiettivo di risolvere tutti i problemi dei browser attualmente disponibili.

La navigazione è suddivisa in “tab”, ma ognuno indipendente dall’altro e la velocità delle pagine e la stabilità del browser saranno garantiti da una nuova soluzione software.
Così come il consumo di memoria che è minimo almeno stando alle premesse.
Inoltre, il browser di Google è particolarmente attento alla sicurezza e permette anche la navigazione anonima con una speciale sessione.
Il browser è leggero e dalla grafica piacevole; dispone di una barra degli indirizzi intelligente (stile firefox 3 ) e di tab di navigazione in grado di distaccarsi dal browser creando una nuova finestra. Non mancano poi una sorta di “nuova tab” di default che contiene i 9 siti più visitati, una barra degli indirizzi più intelligente che sa perfettamente cosa l’utente vuole digitare, per non parlare dell’integrazione di Google Gears nel pacchetto affinché la scrittura di applicazioni e plugin risulti sempre più semplificata sotto l’egida del marchio di Mountain View. C’è persino una sorta di “monitor di sistema” (task manager) integrato nell’applicazione, per tenere d’occhio quali finestre e quali plugin stiano eventualmente attingendo alle ultime sacche di RAM rimaste libere.
Importante sottolineare che tutte le applicazioni (testate..) Flex e Flash funzionano senza problemi.

Il browser promette bene. Sarebbe bello se Google Chrome offriresse maggiori possibilità di personalizzare l’interfaccia e le impostazioni, ma io sono fiducioso e voi?

youtube

Let’s tour, la formazione in Italia come non l’avete mai vista

Con il progetto formativo di cui faccio parte, abbiamo ideato per le prime settimana di Luglio, un evento completamente gratuito chiamato Let’s tour.

Let’s tour è un evento completamente gratuito che si svolgerà nelle maggiori città italiane durante il mese di luglio.

 

Docenti esperti e certificati nei rispettivi ambiti operativi ti guideranno in un percorso didattico snello e mirato, incentrato sulle tecnologie per il web 2.0, con passione, pazienza e soprattutto in maniera pratica

 

Secondo la nostra pluriennale esperienza di formatori itineranti gli argomenti di taglio tecnico e verticale ci sono sempre sembrati troppo monografici e generalmente slegati da reali contesti cross- mediali.

 

A livello pratico invece i progetti più ambiziosi non possono prescindere da una buona consapevolezza delle tecnologie che vengono impiegate, soprattutto in colui che svolge mansioni specifiche e che spesso ignora diverse problematiche precedenti e successive al suo intervento.

 

Let’s Tour vuole invertire questa generica tendenza con una miniserie di incontri didattici dai contenuti trasversali, che intrecciano costruttivamente ambiti operativi diversi come la grafica , la programmazione e la multimedialità , per la realizzazione di un interessante progetto professionale.

 

Iscriviti in una delle 5 tappe a Milano, Torino, Verona, Firenze o Padova!

 

per maggiori informazioni sul programma dell’evento e per iscriverti, visita il sito http://tour.letscourse.com oppure scrivi a Info@letscourse.com

Ottimizziamo il nostro lavoro interfacciandoci ai gestionali aziendali

Un’investimento che proponiamo spesso quando analizziamo un progetto è quello di interfacciare le basi di dati aziendali con il web o le desktop application.
Quindi catalogo prodotti, gestione clienti con relative fatture e movimentazioni, invio ordini verranno recuperate o inviate al sistema di archiviazione dati aziendale come AS400, Navision e altri ancora, per essere inseriti sul gestionale o visualizzati sul web.
Questo investimento può portare a dei benefit interessanti come:

  • risparmio di impiego personale nella gestione dati
  • risparmio di tempo negli inserimenti
  • aggiornamenti costanti e informazioni mai obsolete
  • miglioramento workflow lavorativo

Ci capita spesso di interfacciare questi dati con siti o Rich Internet Application realizzate con Flash, Flex o AIR per far gestire in maniera più rapida e visuale i dati.
Questo, oltre a portare grossi benefit, può sicuramente aumentare le motivazioni di scelta dei prodotti  o servizi offerti  ai clienti dando grande versatilità e informazioni sempre aggiornate.

Un consiglio… PENSATECI!

L’importanza di un buon partner tecnologico

Ultimamente ci stiamo approcciando a grosse realtà italiane che ci richiedono alcune tipologie di servizi non prettamente incentrati sulla flash platform ma più in generale sul multimedia.

Una delle prassi utilizzate maggiormente dal cliente, giustamente, è quella di trovare un paio di possibili fornitori, richiedere lo stesso identico preventivo e mettere a confronto solamente i prezzi.

Nel settore dei servizi, un’aspetto fondamentale è sicuramente il servizio dato dall’azienda verso il cliente, per l’appunto, nel settore multimediale, questo servizio consulenziale e di supporto all’azienda viene spesso ignorato e addirittura pensato come una cosa dovuta.

Purtroppo il vero problema è che spesso e volentieri è veramente difficile affidarsi ad un vero e proprio partner tecnologico più che commissionare un servizio ad un fornitore.
Questa sottile differenza che comunque va a cambiare il modo di operare con il cliente, risulta spesso e volentieri ignorata completamente o parzialmente.

A volte il servizio offerto da un’azienda su uno stesso prodotto può essere migliore rispetto ad un altro perchè magari può strutturare in maniera più efficace i contenuti, preparare il progetto anche ad altri utilizzi non prettamente web based oppure esprimere meglio i concetti che vuole dare il progetto.

Quando andiamo a presentarci ad un cliente, cerchiamo sempre di porci come partner tecnologico e non come semplice fornitore, cercando di dare il nostro apporto a livello tecnico e non tralasciando l’aspetto di idea / soluzione.
Facendo questo lavoro quotidianamente possiamo garantire un buon background per quanto riguarda soluzioni adottate nelle più disparate situazioni.

Forse a volte spendere qualcosa in più permette di avere un servizio a 360 gradi che ritorna ovviamente come un boomerang a livello di guadagni.

La progettazione, fase essenziale nello sviluppo di un progetto

Andando avanti con i lavori e l’utilizzo degli strumenti sempre più potenti e versatili, ci rendiamo conto sempre di più che ci permettono di avere più tempo nella progettazione e nell’intregrazione di nuove idee e tecnologie.

Uno degli step fondamentali nello sviluppo di RIA e software desktop è la produzione di documentazione, studio sulla strada da percorrere e, quando il budget lo permette, integrazione con nuovi servizi e tecnologie.

Il 2007 è stato un anno ricco di novità sul campo software e ci ha reso più “ricchi” a livello di opportunità e possibilità di lavori / idee / ricerche.

Il 2008 sarà l’anno per poter integrare quanto di buono studiato e analizzato l’anno precedente e già ad oggi stiamo ricevendo grosse gratificazioni dai nostri clienti per proposte innovative e interessanti studiate ad hoc nel proprio campo lavorativo.

Infatti, ci proponiamo più come partner tecnologico che come e veri e propri fornitori e questo modo di porci ai nostri “partner” ci permette di dare innovazione continua e mirata.
Un plus che ad oggi può fare veramente la differenza!

Flash Lite, nuovi modi di comunicare

Nella vita di tutti i giorni i dispositivi mobili, come cellulari, palmari o lettori MP3, hanno preso il sopravvento.
Addirittura in Italia si stimano 2 cellulari a persona, a volte capita di conoscere persone che ne hanno anche di più e soprattutto è IL mezzo di comunicazione per antonomasia.

Inoltre in Italia, rispetto a quello che accade di solito nel resto del mondo, abbiamo la possibilità di scegliere i modelli che preferiamo senza che siano connessi ad un abbonamento (tranne quelli TRE), infatti c’è una vera e propria sfida all’ultimo modello.

La Flash Platform arriva anche qui grazie agli accordi presi da Adobe con le case produttrici di device come Nokia, Sony Ericsson e altre ancora, le quali preinstallano il Flash Lite Player all’interno dei device.

Flash Lite è il player Flash per dispositivi mobili come cellulari, palmari o lettori MP3 (iRiver su tutti).
Questo player è più limitato rispetto a quello a cui siamo abituati a vedere online, ma sicuramente ci permette di realizzare ottimi prodotti.

Perciò perchè non sfruttare la tendenza italiana all’hi-tech e la distribuzione massiva del Flash Player per continuare a realizzare software multimediali come advergame, mini gestionali e quant’altro.
Non molti si accorgono di avere Flash Lite all’interno del proprio device ma immaginiamo l’esempio lampante di un advergame.

Ipotizziamo di avere un negozio che venda abbigliamento e che possieda un totem con un touch screen e un proximity server che distribuisca contenuti per cellulari on-demand, magari al raggiungimento di un punteggio particolare nel mini-gioco su cellulare possiamo regalare uno sconto o meglio ancora, mandare lo stesso ad una classifica generale e a fine promozione regalare merce o servizi.

Le potenzialità e gli utilizzi di questa tecnologia sono veramente moltissime, il vero problema è pensare di poter realizzare applicazioni per dispositivi mobili nello stesso modo che si realizzano quelle per web.
I software creati per dispositivi mobili sono decisamente più complessi da realizzare e l’ottimizzazione deve essere un MUST.
Questo e molti altri fattori di User Experience, grafica e programmazione fanno la differenza tra una mobile killer application e un’applicazione “amatoriale”.